Taking too long? Close loading screen.

Stati generali della Cultura a Roma

Home/Archeologia, Cultura ed Eventi, Turismo/Stati generali della Cultura a Roma

Stati generali della Cultura a Roma

Grande successo della Fabers con “Ti invito a Sud”.

Stati generali della Cultura a Roma.

Ti Invito A sud

Stati Generali delle Imprese Culturali e Creative

a cura di Chiara Prascina

Arrivo trafelata all’appuntamento. Sono in ritardo. La sala Dante del bellissimo palazzo romano dietro Fontana di Trevi che ospita la sede dell’istituto Nazionale per la Grafica è strapiena.

Fabers Slow Sud

Roma

L’occasione è di quelle importanti: il Mibact insieme ai soggetti responsabili della misura CULTURA CREA-Finanziamenti per le imprese culturali e creative, ha indetto una call chiamando le imprese delle Regioni del Sud Italia coinvolte per fare il punto della situazione sulla misura e capire come affinare gli strumenti di finanziamento in favore delle imprese culturali messi a disposizione da Cultura Crea.
La Fabers con Fabers Slow Sud partecipa al tavolo del Turismo. Mi accorgo con sorpresa che in sala la presenza delle imprese culturali e creative della scena lucana che mi sarei aspettata nutrita, vista l’occasione ghiotta per molti di Matera-Basilicata 2019 è in realtà molto scarsa. Se non ho contato male, divisi per tavoli, siamo solo in tre soggetti lucani.
Ho perso l’introduzione generale ma poco male. Vengo introdotta immediatamente al tavolo dei lavori dove circa 20 persone, operatrici ed operatori del settore, stanno presentando i propri progetti. Ad ogni tavolo presiede un piccolo gruppo di esperti con il compito di rispondere alle domande e facilitare la discussione; mi scappa un sorriso di sorpresa nell’accorgermi che Paolo Verri è tra questi. Apprezzo la sua pazienza e la competenza con cui, insieme agli altri facilitatori, conduce la discussione. Ascolto con attenzione le belle esperienze che, dalla Campania alla Calabria, stanno animando il dibattito turismo-cultura. Poco dopo è il turno della Fabers, cioè il mio e raccontando di noi, della nostra filosofia di viaggio, del progetto di “Ti invito a Sud”, del nostro modo di raccontare i territori del Mezzogiorno attraverso la nostra esperienza di archeologi, mi accorgo dell’interesse palese che questo suscita.

Matera

Fabers Slow Sud

“Ma che bella idea!”, mi dicono alla fine dell’incontro, vogliono saperne di più, vogliono venire a vedere come lavora la Fabers; i biglietti da visita non bastano e le nostre quattro proposte di viaggio a Matera che ho portato come esempi vengono contese da più mani. Il funzionario di Invitalia mi tallona esortando la Fabers a presentare il progetto allo sportello aperto per le imprese con Cultura Crea. Iniziamo a lavorarci.
Alla fine di queste due giornate ritorno con molte riflessioni in mente; in particolare una più generalmente politica che prende spunto da una frase detta durante il resoconto finale, e cioè che il settore della cultura è l’avanguardia di quello produttivo. Ecco, non amo il paragone della cultura come il petrolio d’Italia, ma capisco la necessità urgente di continuare a lavorare con cura e attenzione affinché “cultura”, e il binomio ormai normato con il “turismo”, serva a generare economia sana, contribuisca davvero al benessere dei territori e ai suoi abitanti, temporanei e non. Questo è l’impegno della Fabers.

Roma, 1-2 febbraio 2018

Fabers Slow Sud

Matera 6000 di Ti Invito A Sud

Fabers Slow Sud

Matera 2019 di Ti Invito A Sud

Fabers Slow Sud

Matera 726 di Ti Invito A Sud

Fabers Slow Sud

Matera 61 di Ti Invito A Sud

Avada WordPress Theme